Può una Fondazione di origine bancaria occuparsi di didattica e sostegno culturale alle scuole? E’ quello che sta accadendo da qualche anno a Siena, dove la Fondazione Monte dei Paschi, attraverso la sua società strumentale Vernice Progetti Culturali, nell’ottica di valorizzazione di Palazzo Sansedoni, sede legale dell’ente dal 1995, ha progettato un percorso museale rivolto alle scuole con lezioni di storia dell’arte, mostre, visite teatralizzate, percorsi formativi e didattici, laboratori per bambini, progetti di alternanza scuola lavoro e tirocini universitari, attività estive rivolte al territorio senese.

Per chi non lo conoscesse, Palazzo Sansedoni è uno degli edifici storici più rappresentativi affacciati sulla Piazza del Campo, a Siena. Si tratta di un’antica dimora privata che ospita un centinaio di stanze distribuite verticalmente su sette livelli e orizzontalmente lungo dodici campate. La facciata principale si apre a sud verso Piazza del Campo, mentre l’altra a nord guarda Banchi di Sotto. Il vicolo dei Borsellai e il vicolo dei Pollaioli lo attraversano al centro e lungo la sua estremità orientale. La facciata verso Banchi è un insieme di elementi antiquati e di novità assolute nel panorama dell’architettura medievale senese: una struttura a cinque campate con tre piani superiori in mattoni, poggianti sul piano terra. Quello che ci appare oggi non è altro che il risultato dell’unione di tre palazzi adiacenti che, con il tempo, furono acquistati e ristrutturati dalla nobile famiglia senese che ne fu proprietaria per sette secoli

I Sansedoni furono raffinati collezionisti e i documenti ci testimoniano che nella sua globalità la loro raccolta (iniziatasi a formare fin dal XVI secolo) era composta da dipinti, sculture, bassorilievi, busti in marmo, tappezzerie, porcellane e disegni, anche se a farla da padrona era la scuola pittorica senese cinque-seicentesca, grazie a dipinti attribuiti a Baldassarre Peruzzi, Beccafumi, Francesco Rustici e Rutilio Manetti. I documenti ci testimoniano anche della presenza di un Compianto su Cristo di Caravaggio acquistato a Malta dove alcuni rappresentanti della famiglia avevano degli interessi commerciali e una Madonna con Bambino e santi di Sano di Pietro e ora al Denver Art Museum probabilmente venduti dagli stessi Sansedoni alla fine del XIX secolo.

Oggi ospita la collezione della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, una serie di capolavori acquistati nell’arco di dieci anni, che ci documentano la storia della pittura senese secondo un allestimento di ordine cronologico che segue le vicende della pittura senese dal Trecento all’Ottocento. Tra le opere più pregevoli spicca una pala d’altare rappresentante la Madonna col bambino, i Santi Bartolomeo e Ansano e una donatrice risalente ai primi decenni del Trecento, attribuita a quel Segna di Bonaventura che fu tra i più fedeli seguaci del grande Duccio di Buoninsegna. Intorno al 1382 si data un delizioso e raro Altarolo reliquiario di mano di Francesco di Vannuccio, uno dei più affascinanti maestri della Siena di secondo Trecento. Siamo invece nel secolo successivo con la tavola raffigurante una giovane e avvenente Santa Lucia attribuita al giovane Sano di Pietro intorno al 1440: si tratta del frammento di un grandioso polittico di cui restano ulteriori pezzi dispersi in vari musei del mondo.

E poi ancora Beccafumi, Marco Pino e un corpus di opere rappresentative del Seicento senese come la Maddalena penitente e il San Girolamo nello studio di Rutilio Manetti e il Beato Ambrogio Sansedoni di Raffaello Vanni. La collezione ospita anche opere del purismo accademico eseguite da Luigi Mussini, Cesare Maccari e Alessandro Maffei e una splendida Pia dei Tolomei di Arturo Viligiardi. 

In questo periodo di isolamento le attività didattiche per le scuole sono proseguite tramite i social, i video e tutte le reti di contatto che la Fondazione Mps ha sviluppato e consolidato negli anni, proseguendo le iniziative di carattere culturale che erano proprie della Banca Monte dei Paschi a favore della città, ma con un carattere più aperto ai cittadini del mondo che giungeranno ancora a Siena ad ammirare le sue bellezze.

di Laura Bonelli – Vernice Progetti Culturali

sito web: www.verniceprogetti.it 

sito web: www.palazzosansedoni.fondazionemps.it

Pagina Facebook: Vernice Progetti Culturali 

Pagina Facebook: Fondazione Monte dei Paschi di Siena